I MISTERI DEL RETINO

LA VALLE SOMMERSA E LA GROTTA DELLA BARONESSA SANTA

Arrivo a Rieti. Incontro con la guida turistica. Partenza per Borgo San Pietro. Sosta sulla diga del Salto per ammirare il lago artificiale formatosi dopo la sbarramento del fiume Salto. L’invaso creato nell’ambito della politica di sufficienza idroelettrica portata avanti dal regime negli anni Trenta, costituisce uno dei laghi artificiali più estesi della nostra penisola, una riserva d’acqua significativa capace di produrre un’enorme quantità di energia e di attrarre un numero sempre maggiore di visitatori. Proseguimento per Piagge e inizio passeggiata trekking per la grotta di Santa Filippa Mareri, prima Santa del secondo ordine francescano che ebbe l’opportunità di accogliere, presso il vecchio monastero, San Francesco che percorreva la valle nei suoi viaggi verso Subiaco. Visita della grotta e sosta per ammirare un panorama mozzafiato del lago del Turano. Pranzo al sacco. Al termine della passeggiata ritorno a Borgo San Pietro e visita cappella duecentesca che conserva le spoglie della baronessa Santa. Salvata dalle acque del lago, la cappella è stata ricostruita all’interno del nuovo edificio. La visita proseguirà presso il Museo del monastero che conserva interessanti reperti dell’antica struttura salvati dalle monache prima della formazione del lago. Tra questi: architravi, grate, comunichini in pietra, portali in legno, ed alcuni dipinti del maestro De Chirico.

Al termine della visita partenza per i luoghi di origine

Costi:

 

Contributo Museo
e caffè offerto dalle monache
€ 2.50 p.p.
Visita guidata intera giornata  € 200.00

Prestazione esente IVA art 10 dpr 633/72 punto 22

CASPERIA E LE ROSE
RIETI DA DAL BASSO….ALL’ ALTO
Menu